sabato 20 aprile 2013

A VOLTE UNA FINE PUO' ESSERE UN INIZIO

Lo sapevo che mi ero già avviata su una strada diversa, quello che sarebbe stato un processo lento e senza ritorno, quantomeno se le cose fossero rimaste inalterate. Quando incomincio a desiderare di essere altrove, significa solo che non sono contenta dove sono e, se mi è possibile, cerco di non restare. Difficile però che sbatta la porta e ci metta un lucchetto, piuttosto la accosto e spesso lascio uno spiraglio...magari dipende solo da me, da uno stato d'animo particolare e passeggero, non trovo fuori perchè dovrei cercare dentro di me.

Mi sono data tempo, tutto il tempo di cui avevo bisogno, senza mettermi fretta e adesso sono tornata solo per non lasciare nulla in sospeso. Non è da me. Le situazioni non chiuse ostacolano la ricerca di qualcosa di nuovo, in ogni caso, sono come zavorre che ci ancorano al passato.

Era da tanto che non passavo da queste parti, a guardare la data mi sono resa conto che è quasi un anno, un anno in cui mi sono ritrovata a voler fuggire da tutto ciò che scrivere sul blog significava: non sono più passata da voi, ho tagliato via tutti quei piccoli filamenti, alcuni dei quali magari con il tempo si sarebbero potuti trasformare in qualcosa di più profondo, perfino un'amicizia...e non sapete quanto mi dispiace!

Ma se vi dico che in tutto questo tempo non ho più fatto una foto, allora potete capire quanto questo mio atteggiamento dipendesse poco dalla mia volontà, ma fosse come un desiderio di fare scomparire in un buco nero le mie delusioni.

Poi è successa una cosa.

Dire che è successa non è proprio vero, cioè probabilmente era venuto il momento di voltare pagina perchè navigando sul web sono letteralmente "inciampata", non ricordo nemmeno come, nella locandina di un corso di food photography tenuto da lei e senza esitazione ho deciso: vado!!!

Per un po' mi ero detta - se proprio non viene fuori niente, è meglio non sforzarsi, ma aspetta che ti aspetta, l'ispirazione continuava a non farsi vedere, allora ho capito che era giunto il momento di mettermi in moto per farle venire voglia di tornare.

Bè, non potevo cascare meglio! Laura è una persona speciale oltre che una bravissima fotografa ed ha saputo immediatamente creare affiatamento nel gruppo anche se ci eravamo appena incontrate e poi tra le ragazze c'era qualcuno che conoscevo solo dal blog e che avrei tanto voluto conoscere di persona, Federica di Note di Cioccolato.

Tutto bene finchè non è venuto il momento di scattare.

Non so se succede anche a voi, ma per me fare foto non è prendere una macchina ed incominciare a scattare, lo descriverei piuttosto come un vero e proprio stato di grazia in cui vedo ciò che ho intorno con altri occhi, sento una naturale ed irrefrenabile necessità di dare la mia interpretazione alla realtà, il mio punto di vista, la mia inquadratura.

Così ho cercato in ogni modo di svicolare e c'ero quasi riuscita a mimetizzarmi...ma si dà il caso che Laura abbia gli occhi anche dietro la testa, o - come le ho detto -  la sfera di cristallo, così che mi ha immediatamente scoperto e non ho potuto fare a meno di fare qualche scatto.

Ammetto: lì per lì non sono riuscita a metterci il cuore, ma qualcosa si sta muovendo, sto ritrovando quello che avevo perso.

In altre condizioni mi sarei comportata come una bambina in un negozio di giocattoli: il setting era allestito in modo stupendo, le luci ed i colori creavano un'atmosfera perfetta, vi consiglio di andare a dare un'occhiata al post di Vaty!

Io vi posso lasciare solo questa



Per il momento vi saluto, ma ricordatevi che nel titolo si nomina un inizio...
...stay tuned!

22 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie cara! non sai che piacere trovare il tuo commento stamattina! mi siete davvero mancate

      Elimina
  2. Finalmente!!!! Aspettavo tue notizie via blog anche se già sò qualcosa per altre vie. Bene, Noi Ci Siamo ed aspettiamo altre meravigliose foto come questa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fra, cercherò di non deludervi ;) mi piacerebbe tanto dartele di persona le notizie, che dici riusciamo a vederci anche solo per un caffè?

      Elimina
  3. Dai Dai Dai, la cosa bella dei nostri piccoli mondi e che ci aspettano silenziosi senza farci pressioni. Non ci tradiscono mai e attendono di essere riempiti delle nostre appassionate parole. Quindi è giusto prenderci sempre il tempo che ci serve. Ma ora ci siamo. Piacere di conoscerti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che davvero non immaginavo di ricevere commenti, invece faccio anche nuovi incontri :) non scriverò più qui ma vi terrò informati non appena so qualcosa di certo

      Elimina
  4. Risposte
    1. lo so, sono una lumacaaaaa! non nascondo un po' di invidia per voi sempre così superefficienti...ma come fate??? smack a te

      Elimina
  5. mia dolce Valentina questo tuo post, è ciò che di più bello potessi ricevere.La tua ricerca sta iniziando non mollare ti prego.
    grazie per essere venuta al mio corso, per avermi dato fiducia ancora prima di conoscermi, grazie per questa tua delicatezza. Quando nel post hai descritto di come ti avvicini alla fotografia mi hai fatto venire i brividi, perchè è esattamente quello che provo anch'io. A volte non è neanche ben spiegabile l'emozione che si prova a guardare il mondo da un mirino e non è un nascondersi..ma è uno scoprire.

    sono contenta che sei tornata.

    tua Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai Laura credo che sia fondamentale avere qualcuno da cui sentirsi compresi, malgrado la distanza ed i pensieri inespressi...non ti fa sentire sola

      Elimina
  6. Mi sono emozionata a leggere tutto quello che avete scritto. Non ti conosco, valentina, ma tornerò presto a trovarti.
    GiuseB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Giuse, io ti ho conosciuto tramite le parole di Vaty e mi fa davvero piacere che tu sia passata, avremo tempo...
      a presto

      Elimina
  7. Ohhhh bentornata Valentina!!! io ti ho conosciuta prima di persona che per il tuo blog! Ce la puoi fare!!:) Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. bentornata, deve essere stata proprio un'esperienza fantastica, complimenti, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Silvia, vedi improvvisamente quello che avevi sotto gli occhi e che prima non riuscivi a vedere! se sei interessata so che Laura farà altri corsi
      un abbraccio

      Elimina
  9. che bello leggerti Vale! e che belle foto che hai fatto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Vaty, vi sento davvero vicine e mi sembra di tornare a nascere :)

      Elimina
  10. CARA VALENTINA, grazie per il tuo messaggio. Sono felice che tu abbia provato la torta di mele all'olio. Sempre di più io sto cercando di sostituire il burro con l'olio extravergine, in particolare la dove so che gli aromi e gli ingredienti che compongono il tutto possono aiutare a mitigare la personalità dell'olio.
    In ogni caso uso sempre oli del nord, tipo quello Ligure o del lago di Garda che hanno un flavor così delicato e fruttato da andare benissimo in pasticceria. Sono molto curiosa di vedere la tua torta e leggere la tua variazione.
    E poi, decisamente ben tornata. Ho letto del tuo corso e siccome conosco Pippi e Federica, so che non può che essere stata una giornata meravigliosa. Dacci dentro e lasciati andare. Un bel bacione, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Pat, ho già la foto pronta! io ho abbondato con la scorza di limone proprio per mitigare il sapore dell'olio e perchè trovo delizioso l'abbinamento. Grazie per essere passata...tutti questi incoraggiamenti che ricevo da voi mi spingono ad andare avanti :)

      Elimina
  11. foto fantastiche anche secondo me!
    Ti scrivo per avvisarti che con questo post (http://profumoditimo.altervista.org/very-inspiring-blogger-award/) ti ho premiato con il Very Inspiring Blogger Award.
    Spero che lo gradirai.
    A presto.
    GiuseB

    RispondiElimina